Un suggestivo viaggio alla ricerca di remote montagne in Groenlandia, richiama l’arcaica necessità da parte dell’uomo di dare un senso alla propria esistenza attraverso la continua scoperta di ciò che lo circonda. Perché parafrasando ciò che disse il grande esploratore inglese George Mallory prima di avventurarsi nel suo viaggio senza ritorno sulla cima dell’Everest, il motivo per il quale ci spingiamo alla conquista di qualcosa, è che quella cosa è lì dinnanzi a noi.